NEWSLETTER 26 marzo 2024

logo unsicoop piemonteepng

Newsletter 26 marzo  2024
  

Incentivate le assunzioni di Neet: un premio ai datori per 12 mesi

A partire dal prossimo 31 luglio, sarà possibile presentare la domanda telematica per richiedere l’incentivo per l’assunzione dei Neet introdotto dal decreto-legge 48/2023. Il modulo che l’Inps metterà a disposizione dell’utenza si chiamerà NEET23, come indicato nella  circolare 68/2023  dell’istituto di previdenza. 

Alluvione, premi Inail sospesi per imprese e autonomi solo su richiesta

I datori di lavoro privati e i lavoratori autonomi dei territori interessati dagli eventi alluvionali verificatisi dallo scorso 1° maggio per usufruire della sospensione degli adempimenti relativi ai rapporti di lavoro e dei versamenti dei premi per l’assicurazione obbligatoria in scadenza da quella data al prossimo 31 agosto, secondo quanto disposto dal Dl 61/2023, dovranno effettuare una richiesta all’Inail entro il 20 novembre 2023.  

Pensioni, con Quota 103 permanente spesa su di 6 miliardi fino al 2040

«Un significativo aumento del rapporto spesa pensionistica-Pil» nei prossimi venti anni. Che, in media, salirebbe di «0,3 punti percentuali»: circa 6 miliardi di qui al 2040. A produrlo sarebbe, secondo le ultime stime della Ragioneria generale dello Stato, un eventuale ricorso in via strutturale, e non più temporanea, a Quota 103, comprensiva dell’adeguamento biennale alla speranza di vita che è attualmente “congelato”. 

Una tantum a luglio per gli autoferrotranvieri

Con i cedolini paga di prossima elaborazione, riferiti alla mensilità di luglio, deve essere erogata la terza tranche dell'una tantum, da parte delle aziende che applicano il contratto collettivo nazionale di lavoro autoferrotranvieri, al personale impiegato nel periodo gennaio 2018-dicembre 2020 in misura almeno pari all'80% della propria attività nei servizi di linea non soggetti a obblighi di servizio pubblico. 

A fronte di un inadempimento notevole, licenziamento senza previsione contrattuale o regolamentare

In tema di sanzioni disciplinari, nel valutare la legittimità del licenziamento che sulle stesse si fonda, bisogna aver bene in mente un fondamentale insegnamento, di recente approfondito dalla Corte di cassazione (sentenza 20284/2023 del 14 luglio). 

Nel lavoro lo stipendio alto è il requisito più ricercato

L’innesto di tecnologia e nuovi modelli organizzativi sulla questione generazionale ha profondamente cambiato l’approccio delle diverse generazioni al mercato del lavoro. E ha complicato la gestione delle risorse umane. Una ricerca di Assirm per Confindustria Intellect, con il contributo di Bilendi, GfK, IZI, ha indagato il tema della nuova relazione con il mondo del lavoro, prendendo un campione di 1000 intervistati. 

Contratti a termine in corso: più tempo per le assunzioni senza la causale

Il decreto Lavoro (Dl 48/2023) ha cambiato la disciplina del contratto a termine in due step: dapprima, attraverso l’articolo 24, quando è entrato in vigore il provvedimento, il 5 maggio scorso, revisionando le causali da indicare qualora si voglia prolungare la durata da 12 fino al massimo di 24 mesi; poi, con la conversione in Legge (85/2023), dal 4 luglio, assimilando le previsioni attinenti l’istituto del rinnovo.